• Processo a Sant'Uliva. Michele Monetta. prod. ICRA Project

Da quest’anno Venice Open Stage ha scelto di assecondare la sua vocazione di festival-laboratorio offrendo a professionisti ed appassionati di teatro una nuova sezione dedicata ai laboratori.

Michele Monetta al Vos 2016

Foto di Clara Lasagna

 

Iniziamo con il presentarvi i primi due: da un lato abbiamo una ricerca fisica e spaziale tesa ad esplorare il rapporto del corpo con un luogo specifico, Venezia;  dall’altro un percorso a partire dalla tradizione della commedia dell’arte veneziana rivisitata con l’occhio del presente.

 

Esplorare, scoprire, rileggere Venezia tramite il corpo e la tradizione della maschera veneziana: Venice Open Stage conferma la sua volontà di creare un’esperienza fortemente legata al territorio.

 

A condurre i partecipanti in questi due percorsi tanto dissimili quanto complementari saranno Michele Monetta e Lara Russo.

 

Michele Monetta

 

Allievo del Maestro Etienne Decroux, attualmente è docente di maschera e mimo corporeo e membro del Consiglio Accademico dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico Roma.

 

Insegna recitazione e Commedia dell’Arte all’ École-Atelier Rudra del coreografo Maurice Béjart in Svizzera.

 

Docente di educazione al movimento drammatico alla Scuola di Teatro del Teatro Nazionale di Napoli.

 

VENEXIANA-workshop di commedia dell’arte contemporanea con messinscena finale itinerante.

 

Quello che cerchiamo di proporre è l’utilizzo di strumenti relativi alla maschera attraverso tutto ciò che viene definito Commedia dell’Arte, non per resuscitare un genere, il che non avrebbe alcun senso, ma per reinventare una concreta pragmatica dell’attore e della formazione professionale guardando a tecniche, poetiche, visioni e suggestioni che hanno rapito la fantasia e l’immaginazione di scrittori, poeti, pittori, musicisti e registi tra ‘800 e ‘900.

 

La performance sarà il risultato di un laboratorio intensivo basato su elementi di mimo, maschera neutra, maschere dimidiate della Commedia dell’Arte e bautte, coordinazione corporea, iconografia teatrale, scherma teatrale e storica, Danza Rinascimentale e Barocca, elementi di biomeccanica, forme e figure relative a Vecchi, Zanni, Capitani, Innamorati, giochi di reattività,studio di forme e figure plastiche e improvvisazione.

 

La messa in scena avverrà all’ interno del cartellone di Venice Open Stage – Festival Internazionale del Teatro delle Università e delle Accademie.

 

Scarica la call per partecipare al workshop condotto da Michele Monetta.

 

Lara Russo

 

Lara Russo nasce a Milano nel 1982.

 

Allieva di Mercedes Boronat e Andres Corchero, danzatrice e coreografa ha collaborato con Mikel Aristegui, Catherine Umbdenstock e Poyraz Türkäy.

 

Nel 2013 ha lavorato con Virgilio Sieni nell’ambito dei progetti Madri e Figli e Agorà Tutti presentate alla Biennale Danza di Venezia.

 

Ad oggi fa parte dello staff del Dance’s start up Art Factory diretto da Brigel Gjoka.

 

ORIGINI E RICHIAMI-workshop di movimento e connessione.

 

Esercizi provenienti dalle tecniche Contact Improvisation e di Body mind centering guideranno momenti di sintonia e intuizione tra il proprio movimento e quello del gruppo. Le calli e i campi della città rappresenteranno un ulteriore corpo con cui fondersi e richiamare memorie passate.

 

Ci si riapproprierà degli spazi pubblici secondo criteri stabiliti nel momento stesso dell’improvvisazione, per vivere lo spazio tra i corpi come una porta di accesso ad altre modalità di stare a Venezia e come una propria personale occasione di apertura e trasformazione.

 

Scarica la call per partecipare al workshop condotto da Lara Russo.